Fire and Flames

Libri

Sarebbe un peccato non spendere qualche parola sui libri vero? Direi che sarebbe assurdo il contrario, questa è una passione che per forza di cose fa parte dell’essere umano, e nel mio caso non fa eccezione. Un mago, un bardo, che si rispetti come minimo adora leggere, specialmente libri (contiamo anche i fumetti dai).

Nel mio caso particolare, sono una di quelle persone che deve toccare con mano la carta. Possiedo anche un ebook ma solo perché mi è stato regalato. Per me il richiamo dell’oggetto fisico rimane troppo forte, non riesco a separarmene, io devo assolutamente avere il libro fisico! Sono arrivato al punto che ricompro anche i libri letti nel passato e quelli prestati da altri pur di averli, oltre a soffrire del sintomo più comune a tutti gli amanti del leggere: l’irrefrenabile impulso di comprare più libri di quelli che si leggono! Così lo scaffale si riempie, la libreria accumula e cresce… eppure non sono mai sazio, devo averlo perché so che prima o poi lo leggerò! La malattia comunque non finisce qui, chiaro che anche la ricerca dell’edizione diventa ossessiva. Provo un senso di disagio e di malessere quando compro un libro, parte di una saga, che è in edizione diversa dal suo precedente, che mi viene voglia di regalarlo per ricomprarlo, in modo da avere tutta la “collezione” una volta completa uguale. Così o aspetto che si concluda la saga, oppure aspetto di trovare la stessa edizione, o ancora meglio il cosiddetto “mattone” che raccoglie tutti i libri più piccoli.

So di non essere l’unico che soffre così, o almeno lo spero!

libreria_01

Compagni insostituibili! Ore e ore di compagnia e avventure, di emozioni, la voglia di fuggire dalla realtà e di catapultarsi in un altro mondo per vivere una sogno e di evadere dalla quotidianità, dalla realtà che tanto ci opprime. Belli o brutti che siano, loro ci sono sempre, anche quando a volte ce ne dimentichiamo.

Non siamo noi a scegliere i libri, sono loro che scelgono noi!